Tag

, , , , , , ,

Lo stile nordico o scandinavo è uno degli stili di tendenza.
Le sue linee pulite ed essenziali arrivano dalla penisola scandinava degli anni’50.
Simbolo dello stile nordico sono gli architetti Arne Jacobsen e Alvar Aalto.
Ma quali sono gli elementi che caratterizzano le case in questo stile?

La casa in stile nordico

Lo stile nordico ha caratteri ben precisi dati dall’esigenza di abitare a latitudini in cui dominano le basse temperature e lunghi periodi di buio.
L’architettura, quindi, predilige, il legno, le ampie finestre ed i colori chiari. Attorno a questi elementi ruota l’organizzazione e la funzionalità degli spazi.

I materiali
Il nordic style preferisce i materiali naturali.
Il legno resta il materiale principale. Utilizzato sia per le sue proprietà isolanti che per rendere gli ambienti confortevoli ed accoglienti.
Le essenze principali sono quelle chiare come la betulla, il pino, l’acero, il frassino o la quercia. Trattate possibilmente al naturale per metterne in risalto tutte le sfumature e le venature.
Il legno viene impiegato non solo come materiale da costruzione ma anche negli arredi.
Per i tessili si privilegiano quelli naturali e grezzi come lane e pelli.

I colori
La casa in stile nordico è una casa dominata dal bianco.
Un colore in grado di illuminare gli ambienti in paesi in cui le ore di luce sono limitate.
La gamma di colori utilizzata, oltre al bianco ed al classico nero per i contrasti, è riconducibile al grigio, alle nuance naturali e qualche accento pastello.

Gli arredi
L’arredo deve essere funzionale e pratico. Pochi elementi dalle linee essenziali e semplici.
Negli ambienti moderni non mancano pezzi che sono ormai diventati icone del design, come quelli disegnati da Arne Jacobsen o quelli prodotti dalla Artek di Alvar e Aino Aalto.

Gli ambienti
L’essenzialità dell’architettura e degli arredi rende gli ambienti minimali ed eleganti.
Le pareti sono disadorne, uniche concessioni fotografie e poster in cui domina il bianco e nero.
Gli oggetti sono presenti in numero limitato, per lo più vasi in ceramica e lampade.
Gli spazi sono sempre molto ordinati.
La filosofia nordica vuole ambienti accoglienti e ampi da vivere con la famiglia o gli amici.
Sono presenti zone dedicate al relax. Spesso sono poste vicino alle finestre e rese più confortevoli da calde coperte e morbidi cuscini. Questi ultimi alternano alla tinta unita le stampe geometriche o i disegni stilizzati di animali artici.

Lo stile nordico è in realtà molto più che uno stile per arredare la casa. E’ una filosofia di vita strettamente legata all’abitare e viene definita dalla parola danese “hygge” o da quella svedese “lagom”

Hygge
Si legge hùgghe e si traduce benessere.
Il temine potrebbe anche rimandare come etimologia ad altre parole e quindi essere associato ad abbraccio “hug” – “hugge”, oppure a confortare “hygga”.
Più complicato è spiegarne il significato. Semplificando Hygge è l’arte di creare un’atmosfera intima e accogliente per assaporare i piaceri semplici della vita quotidiana assieme alla famiglia e agli amici.
Ed ecco che un luogo diventa “hygge” se ci sono candele accese, un camino o una stufa, cuscini, coperte e si può gustare una cioccolata calda con dei biscotti magari leggendo un libro o chiacchierando con gli amici.

A te piacerebbe vivere in una casa in stile nordico?

Le immagini utilizzate sono tratte dal web

Artek
Maik Wiking “Hygge La via danese alla felicità”, Mondadori, 2017

Annunci